Cerca

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

 

A/R Solo andata
Adulti
Bambini
Neonati

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

 

Lazio

Il Lazio è la squadra che gioca il derby con la Roma o la regione con Roma al centro? Per chi risponde bene in palio 50 sfumature di gricia! Lì dove finisce la Capitale inizia il Lazio verace di abbuffate e sagre a scandire il passare del tempo. Versatile come i suoi abitanti, semplici e genuini, il Lazio è un’eterna scoperta per tutte le stagioni.

All’ombra della grande Roma, il Lazio aspetta di svelarsi ai viaggiatori. Le spiagge di Sabaudia d’estate vengono prese d’assalto dai romani più o meno noti. Francesco Totti è ospite fisso. Si possono fare tutti gli sport invernali al Terminillo e nelle stagioni di mezzo gli escursionisti invadono la campagna lussureggiante tra boschi, colline e laghi. Semo tutti de’nsentimento! Lasciati accogliere da incredibili borghi come Civita di Bagnoregio e terme prodigiose come quelle di Fiuggi. E poi castelli e ville in salsa autentica e gustosa – all’amatriciana!

La storia del Lazio comincia prima di Roma e affonda nel mito. Quello di Ulisse e di Enea, non proprio due a caso. Parliamo di Etruschi e Sabini, di necropoli e leggende. Imperdibili quelle di Cerveteri. Terra di Papi e vini che fonde con naturalezza musica popolare e spiritualità, butteri e opulenza. Poliedrico affresco di cultura colta e popolare. Sembra incredibile eppure solo qui si passa dalla magnificenza di Villa Adriana a Tivoli alla sagra del fagiolo senza batter ciglio. Cultura contadina e rievocazioni medievali, sbandieratori e pescatori, una babele di storie da scoprire.

La gastronomia laziale è così sensuale che va bene parlare di 50 sfumature di gricia. Un viaggio in Lazio esalta le papille gustative e non solo per i famigerati primi piatti come la gricia, l’amatriciana e la carbonara. Tra morbide mozzarelle di bufala, Dop di olio d’oliva, pecorini piccanti e vini generosi, mangiare qui e’ sempre una festa. Ed è proprio durante i numerosi e gustosi eventi culinari che si scoprono prodotti locali imperdibili per cui non c’è spazio nella grande distribuzione.

Oltre ai mercati artigianali e agricoli che si trovano in tutte le zone della regione, qui ci sono alcuni degli outlet di alta moda più grandi del paese. A Castel Romano e a Valmontone è possibile acquistare capi di alta moda a prezzi particolarmente vantaggiosi. Immersi nella campagna romana e non in via Condotti sono un motivo in più – se ce ne fosse bisogno – per spostarsi da Roma.

Il Lazio è una regione che sorprende con panorami agresti spesso interrotti dalle testimonianze di una storia antichissima. Borghi arroccati, colline selvagge e boschi, pozze di acqua calda e termale che spuntano all’improvviso nel paesaggio bucolico. Montagne innevate d’inverno e cariche di delizie in autunno, mare cristallino e laghi vulcanici. Lasciati sorprendere dall’incredibile miriade di paesaggi di questa terra.

Il paesaggio naturale è l’ideale per gli sport stagionali. Lo sci d’inverno sul Terminillo per esempio e i tuffi d’estate nel mare blu del Circeo. Per chi ama sentire il vento tra i capelli, che ne dici di una veleggiata verso Ponza, oppure una sessione di windsurf al lago di Bracciano. Quanto è bella primavera a cavallo e in bicicletta persi tra i viottoli disconnessi e i boschi verdi della Tuscia. Mentre in autunno chi ama l’avventura può risalire le rapide dell’Aniene in canoa oppure divertirsi a fare rafting in compagnia.

Il Lazio è ricchissimo di sorgenti termali. Si può scegliere tra le celeberrime Terme dei Papi a Viterbo e le notti bianche in quelle di Fiuggi. In alternativa, se il clima lo concede ci si rilassa al mare o si passeggia nel silenzio dei giardini di antiche ville e dimore come quelle di Tivoli. Diversi inoltre, sono i vecchi borghi abbandonati riconvertiti come Calcata e il Borgo di Tragliata.

D’estate il litorale del Circeo, Ponza e Ventotene si popolano e ci si diverte nei locali in riva al mare, con un aperitivo in barca, oppure al ritmo infuocato di musica, ballando sulla sabbia per tutta la notte. Le numerose sagre che animano la regione sono leggendarie e regalano grandi soddisfazioni culinarie e tanta buona musica. Ci si va per cena e poi… il vino rosso e la bella compagnia spesso fanno tutto il resto e si finisce a fare l’alba.

Tutte le strade portano a Roma, quindi tutti i cammini passano dal Lazio, tappa obbligata per pellegrini e devoti. Una tradizione religiosa spettacolare come la Macchina di Santa Rosa, patrona di Viterbo è addirittura finita nel patrimonio Unesco. Scommetto che non conoscevi il cammino degli Angeli: un itinerario ad anello lungo 500 km che da Roma torna a Roma toccando alcuni dei luoghi più importanti del cristianesimo – nel Lazio – sulle orme dei benedettini. Imperdibile la tappa all’Abbazia di Montecassino con la sua unica e sontuosa biblioteca che le è valsa l’appellativo di “faro della civiltà occidentale”.

Passa il mouse sulla mappa per scoprire le destinazioni della regione

lazio

Le eccellenze regionali