parco delle tre cime di lavaredo dolomiti

Parco Naturale Tre Cime

Il Parco Naturale Tre Cime è un’altra eccellenza trentina riconosciuta Patrimonio dell’Umanità Unesco. Questo straordinario parco  è diviso tra 3 valli (Val Pusteria, Val di Sesto, Val di Landro) e 3 comuni (San Candido, San Sesto e Dobbiaco). Le vette che rientrano in questa area naturale protetta sono amate dagli alpinisti di tutti i tempi che sulle loro pareti si mettono alla prova, sfidando l’asprezza della montagna.

A dare il nome al parco sono le 3 cime di Lavaredo che però amministrativamente appartengono alla provincia di Belluno, mentre sul versante Trentino le più alte sono la cima 11 la cima 12 e il Monte Papero.

A dire il vero fino al 2010 il parco era conosciuto come Parco delle delle Dolomiti di Sesto ma nel 2010 il nome fu cambiato con quello attuale. In effetti le 3 cime sono il monumento naturale simbolo indiscusso non solo di questa area alpina ma, forse, di tutto il sistema montuoso del Trentino. Il paesaggio alpino del parco è caratterizzato da boschi di larici e fiori che a primavera colorano i prati.

Stranamente L’unico Lago che rientra tra le aree del parco protette dall’Unesco è il lago di Landro.

Aria pulitaParchi naturaliPatrimonio Unesco

CURIOSITÀ

  • Durante la prima guerra mondiale le Dolomiti di Sesto furono teatro di vari scontri durissimi tra Italia e Austria. A testimonianza di quei tempi bui rimangono ancora oggi i segni delle schegge di granata conficcate sulle rocce.

TIPS

  • Il centro informazione del parco è situato nell’elegante Grand Hotel di Dobbiaco, qui c’è anche un laboratorio interattivo per avvicinare i bambini al parco e alla natura.
  • Il modo migliore per scoprire il parco e godere di una splendida vista sulle vette è quello di fare un trekking seguendo il sentiero 101 fino al Rifugio Lavaredo sul Monte Paterno
Si è verificato un errore.
Se vuoi, puoi provare nuovamente.