Autunno_barbagia_ogliastra

L’autunno da vivere tra Barbagia e Ogliastra

Dal borgo di Posada alle coste di Arbatax, tra le montagne di granito e calcare di Gennargentu e Supramonte e un mare limpido e suggestivo, le zone della Barbagia e dell’Ogliastra, nel cuore della Sardegna, sono pronte ad accoglierti per farti scoprire l’autentica cultura sarda.

Ecco le nostre indicazioni con tutte le attrazioni da non perdere assolutamente per scoprire questa regione, tra saperi e sapori, natura e cultura ed eventi tradizionali! 

Tra saperi e sapori

Barbagia murales Orgosolo

Orgosolo è il primo dei borghi  che ti consigliamo di visitare: qui le strade raccontano la storia dei luoghi attraverso i murales che narrano vita, cultura e rivendicazioni politiche di questa zona. Ma non si vive di solo sapere! Ecco perché devi assolutamente passare da Mamoiada, Oliena e Dorgali, località riconosciute a livello internazionale per assaggiare il cannonau, l’uva a bacca nera che contraddistingue la produzione enologica della zona. Se vuoi perderti nel gusto devi anche provare il Filu ’e ferru, acquavite sarda che potrai scoprire in molte località della Barbagia.

Natura e cultura

Barbagia Gola_di_Gorropu

Sei appassionato di natura? Allora la tua prossima tappa è la Gola di  Gorropu, il canyon più affascinante d’Europa, che sorge nella catena montuosa di Supramonte. Dalle bellezze montane ti consigliamo poi di proseguire verso l’Ogliastra, tra nuraghi, domus de janas, fonti sacre e menhir, alla scoperta di questi posti magici e mistici, in un paesaggio sospeso tra acque limpide e montagne imponenti.

Dalla natura alla cultura: altra meta obbligata è Nuoro, che ti permetterà di avere il quadro completo della storia barbaricina attraverso il museo della Vita e delle Tradizioni popolari sarde, in cui trovi opere che raccontano un popolo contadino, pastorale e fiero. Da qui potrai dirigerti ad ammirare il Complesso nuragico di Serbissi, con le tre torri, il villaggio di 8 capanne e la grotta sottostante, che permette di attraversare la montagna sotterranea e giungere alla Tomba dei Giganti de S’Orku, un monumento archeologico realizzato in basalto risalente al 1500 a.C.

Eventi da non perdere

Costume_sardo_tradizionale

Per apprezzare davvero le tradizioni e i saperi della Sardegna, il periodo migliore è quello autunnale! Da settembre a dicembre gli abitanti dei paesi barbaricini aprono le proprie case ai viaggiatori, invitandoti a vivere un’esperienza immersiva tra gusto e bellezze artistiche. Nota in passato come “Cortes apertas”, la manifestazione dell’Autunno in Barbagia, realizzata in 32 paesi della zona, ti offrirà l’opportunità di entrare a contatto con gli abitanti che parlano ancora il sardo come prima lingua, artigiani all’opera nelle botteghe storiche, artisti di strada, persone che indossano gli abiti tradizionali e produttori di pecorino che spalancano i loro caseifici ai viandanti.  Il tutto corredato e colorato da spettacoli, folklore e tradizioni, per un’immersione totale nella cultura sarda e nelle meraviglie del suo territorio! 

Pronto a partire? Dal Gennargentu con il borgo di Fonni, alle spiagge di Ogliastra, la Sardegna, con l’ospitalità sorprendente dei suoi abitanti, ti aspetta per vivere i profumi e i colori intensi del suo autunno.

Articolo a cura di Viatoribus

Scopri di più: Barbagia & Ogliastra

DESTINAZIONI CORRELATE

Si è verificato un errore.
Se vuoi, puoi provare nuovamente.