Elephant arc pantelleria
Cerca
Check in
Check out

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

A/R Solo andata
Adulti
(12+)
Bambini
(2-11)
Neonati
(0-23m)
Andata il
Ritorno il
Partenza
Ritorno

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

Pantelleria & Lampedusa

Come arrivare

In aereo

L’aeroporto di Lampedusa (LMP) è servito tutti i giorni da voli in partenza da Palermo e Catania. Da maggio a ottobre si può arrivare sull’isola con voli diretti, della durata di poco più di un’ora, da Roma, Bologna, Milano, Bergamo, Venezia e Torino, con Alitalia, Blue Panorama, Mistral Air, Meridiana e Volotea.

L’aeroporto di Pantelleria (PNL) è collegato a Trapani, Palermo, Roma, Bergamo, Bologna, Torino, con le compagnie Blu-Express, Alitalia e Volotea.

In traghetto

Per Pantelleria partono traghetti Siremar da Trapani della durata di circa 6 ore.

Si può raggiungere l’isola di Lampedusa tutti i giorni tutto l’anno in traghetto, da Porto Empedocle: il viaggio ha una durata di 8 ore circa.

In aliscafo

Per Pantelleria partono da Trapani gli aliscafi Liberty Lines; la durata del viaggio è di circa 2 ore e 10 minuti.

Da Porto Empedocle è possibile arrivare a Lampedusa in aliscafo; la tratta è offerta soltanto durante la stagione estiva e il viaggio ha una durata di 4 ore.

Come muoversi

In autobus

A Lampedusa sono attive due linee di autobus, una azzurra e una rossa, che partono da Piazza Brignone e raggiungono diversi punti dell’isola.

A Pantelleria il servizio autobus è gestito da Marsala Travel Bus.

In auto e in scooter

È consigliato il noleggio di un mezzo per girare in autonomia le isole di Pantelleria, Lampedusa e Linosa, troppo grandi per essere percorse a piedi.

Periodo consigliato

Primavera

Potrete partecipare alla raccolta dei famosi capperi di Pantelleria, per poi metterli sotto sale. Il contrasto dei fiori colorati con le nere rocce vulcaniche, i profumi e le temperature miti vi porteranno in estasi, permettendovi di godere delle meraviglie delle isole senza folla.

Estate

Pronti a immergervi in acque tra le più limpide e incontaminate del Mediterraneo? La scelta più ardua da fare ogni mattina sarà in che spiaggia passare la propria giornata di mare.

Autunno

È il periodo ideale per perdersi tra storia e natura; partecipare alle vendemmie, raccogliere funghi e olive, fare birdwatching, visitare le aree archeologiche e, perché no, anche fare un tuffo fuori stagione.

Cosa mettere in valigia

Se avete programmato una vacanza estiva, riempite la valigia di costumi, crema solare, infradito, telo da mare, cappello, scarpe adatte ad arrampicarvi sugli scogli, pinne, maschera e chi più ne ha più ne metta! Abiti freschi e comodi da usare di giorno e una felpa o un giubbotto leggero da usare la sera per combattere l’umidità soprattutto, se si noleggia uno scooter. Se partite fuori stagione e volete avventurarvi esplorando la natura con percorsi di trekking sono consigliate scarpe adatte.

Budget

Dormire

Dai 25€ agli 85€ a notte in un dammuso a Pantelleria, i prezzi ovviamente salgono nei mesi estivi. Un soggiorno a Lampedusa, in hotel o residence nel mese di agosto costa intorno ai 100€.

Mangiare

Nelle rosticcerie con 10€ si fa un pasto abbondante; nei ristorantini di pesce si spendono in media 30€-35€ a persona.

Muoversi

Il noleggio di uno scooter si aggira sui 20€ al giorno a Lampedusa e 25€ a Pantelleria. Il prezzo di un biglietto dell’autobus è di 1€.

Piatti tipici

Bacio Pantesco: è un dolce tipico di Pantelleria costituito da due dischi di pasta fritta e croccante, farciti con ricotta dolce e gocce di cioccolato. Una prelibatezza unica, che è già di per sé un buon motivo per visitare l’isola.

Pasta con l’Ammogghio: l’ammogghio è un profumatissimo pesto pantesco a base di pomodoro fresco, mandorle, aglio, origano, olio e sale. Lo troverete in tutti i ristoranti e potrete anche acquistarlo in comodi vasetti come ricordo della cucina dell’isola.

Cous Cous: direttamente dal Nordafrica, questo piatto è ormai integrato nella gastronomia di Lampedusa e Pantelleria. Viene condito con il freschissimo pesce locale e croccanti verdure fritte. La preparazione richiede tempo, pazienza e amore per la cucina, ma il risultato è davvero difficile da dimenticare.

Curiosità

Il Lago Specchio di Venere di Pantelleria è chiamato così perché si racconta che la dea Venere vi si specchiasse prima di incontrare Bacco. Molte celebrity in tempi recenti hanno scelto l’isola di Pantelleria come meta per le vacanze, tra questi Giorgio Armani.

Una leggenda narra che a Lampedusa naufragò un vascello e che le uniche due superstiti, Rosina e Clelia, sposando due eremiti incontrati sull’isola, Guido e Sinibaldo, diedero origine alla sua attuale popolazione.

Ariosto ambientò a Lampedusa il cruento duello fra Cristiani e Saraceni, in cui Orlando prese il suo cavallo bianco. Così tuttora esiste la Contrada Cavallo Bianco, con l’orma di Orlando e la sua Torre.

le dieci ragioni per visitare Pantelleria & Lampedusa

dammusi abitazioni tradizionali pantelleria
1

Visitare i dammusi, le tradizionali antiche abitazioni di Pantelleria costruite con la pietra locale

Getti di vapore delle favare a Pantelleria
2

Contemplare le favare di Pantelleria, i getti di vapore acqueo ad alta temperatura che fuoriescono dalle rocce di Montagna Grande

Grotte e saune di Benikulà Pantelleria Sicilia
3

Provare la sauna naturale della grotta di Benikulà, con i suoi sedili in pietra

Credits: ildammuso.com
4

Ammirare le aree archeologiche di Pantelleria: il Castello, le acropoli di San Marco e Santa Teresa, i sesi e i ritrovamenti subacquei di Gadir

5

Fare un tour delle spiagge più belle di Pantelleria: Cala Cinque Denti, Nikà, Arco dell’Elefante, Balata dei Turchi, Bue Marino, Gadir, Martingana

Madonna del Mare Lampedusa
6

Scoprire la Madonna del Mare, a 14 metri di profondità, nel principale sito di immersioni dell’isola di Lampedusa

Dolphin Watching Sicilia Pelagie Lampedusa Pantelleria
7

Osservare con incanto i delfini che vivono tra Linosa e le altre Isole Pelagie durante un’escursione in barca

Spiaggia dei Conigli Lampedusa
8

Fare un tuffo nella Spiaggia dei Conigli, tra le più belle del mondo per le sue acque limpidissime, un vero paradiso terrestre

9

Passeggiare in Via Roma, la principale strada dell’isola, affollata di bar, pub, ristoranti e vari localini, punto di ritrovo della movida lampedusana

Trekking Pelagie Linosa Sicilia
10

Fare trekking nell'Area marina protetta Isole Pelagie, silenziose passeggiate immersi nella natura

Ti potrebbero piacere

Si è verificato un errore.
Se vuoi, puoi provare nuovamente.