City of Naples with Mt. Vesuvius at sunset, Campania, Italy
Cerca
Check in
Check out

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

A/R Solo andata
Adulti
(12+)
Bambini
(2-11)
Neonati
(0-23m)
Andata il
Ritorno il
Partenza
Ritorno

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

Napoli

Come arrivare

In aereo

Dall’aeroporto internazionale di Napoli Capodichino (NAP) partono diverse compagnie che collegano Napoli con le principali città italiane ed europee ed anche alcune destinazioni internazionali. Qui fanno base Alitalia, Meridiana ed Easyjet per i voli low cost. L’Alibus arriva alla Stazione Centrale, da dove partono i mezzi per visitare Pompei, il Vesuvio e altre località nazionali e campane.

In treno

La stazione principale è Napoli Centrale-Piazza Garibaldi, collegata al sistema metropolitano; le altre stazioni sono Mergellina e quella dei Campi Flegrei.

Per raggiungere Pompei prendere la Circumvesuviana, ferrovia che collega tutti i paesi vesuviani: parte dalla stazione di Napoli con un treno ogni mezz’ora impiegando circa 35 minuti per arrivare a destinazione.

In auto

Tramite la A1 (Autostrada del Sole) da Milano e Roma; la A3 da Sud fino a Salerno e la A16 da Bari e Adriatico.

In autobus

Con compagnie pubbliche (Anm, Ctp, Sepsa) che percorrono itinerari cittadini e periferici ogni giorno e altre, sia pubbliche sia private, che percorrono tratte più lunghe da e verso l’Italia e l’Europa.

Via mare

Con i traghetti notturni della Tirrenia Navigazione dalla Sardegna (Cagliari) e dalla Sicilia (Palermo). Le navi da crociera attraccano alla Stazione Marittima, al centro della città, vicino a Piazza Municipio.

Come muoversi

In autobus

Con il servizio pubblico Anm e privato nell’area urbana della città di Napoli e nell’hinterland. Vi sono 3 diverse tipologie di linee: ordinarie, notturne e occasionali, e tutte sono prive di barriere per consentire lo spostamento anche agli utenti diversamenti abili. Il trasporto extraurbano per Pompei è garantito da Circumvesuviana e Sita. C’è anche la possibilità di ammirare le bellezze della città di Napoli su uno dei numerosi bus turistici.

In metropolitana

Esistono 2 linee: la linea 1, detta anche “Metrò dell’Arte”, collega il centro con i quartieri “alti” della città fino alla zona periferica; la linea 2, chiamata anche “passante ferroviario”, collega la stazione centrale con diverse zone della città fino al porto.

In funicolare

4 linee ch collegano la zona collinare con il centro città e l’ultima linea tranviaria collega il centro con la periferia orientale della città di Napoli.

In auto

Per una visita turistica nella città di Napoli l’auto è sconsigliata a causa del traffico e del costo elevato dei parcheggi; è suggerito il suo uso invece per spostarsi nelle zone limitrofe e nelle aree di interesse del Vesuvio e di Pompei. Vi sono numerose società di autonoleggio.

Periodo consigliato

Primavera

La stagione migliore con il mite clima mediterraneo tipico del Sud italia, soprattutto da marzo a maggio con le belle giornate soleggiate che si fanno sempre più frequenti, ideali per le visite alle attrazioni della città e per gli itinerari sul Vesuvio e a Pompei.

Estate

Stagione calda e soleggiata caratterizzata anche dalla brezza che tempera l’aria afosa. La città si riempie di eventi, musica e sagre dove è possibile divertirsi e stare in compagnia.

Autunno

Clima mite e giornate ancora estremamente gradevoli che consentono una visita adeguata della città. Ottima stagione per godersi un bel trekking sul Vesuvio e scoprire le rovine di Pompei. Le destinazioni sono ancora vive e ricche di appuntamenti da non perdere.

Inverno

Anche se le temperature risultano sicuramente più pungenti, è una stagione sempre adatta a scoprire Napoli e le sue meraviglie. Ai piedi del Vesuvio innevato, potrete godervi una visita alla Città della Scienza o una passeggiata nella Napoli sotterranea.

Cosa mettere in valigia

Per visitare al meglio la città e le sue attrazioni vi consigliamo di portare scarpe comode adatte a compiere lunghi percorsi cittadini e non. Sono consigliati abiti freschi di cotone. E ricordatevi che Napoli è la città dai mille colori: siate colorati anche voi.

Non dimenticatevi poi occhiali da sole, cappellini e macchina fotografica per non perdervi neanche un istante del vostro eccezionale viaggio. Scarpe da trekking utilissime per la vostra passeggiata sul Vesuvio.

Budget

Dormire

La tariffa low cost varia da un minimo di 45€ a un massimo di 72€ per un bed& breakfast o un hotel 3 stelle in centro a Napoli, dove si trovano anche sistemazioni di lusso intorno ai 1.000€ a notte. Ai piedi del Vesuvio troverete numerose strutture, inclusi diversi agriturismi e ostelli, sia economici sia di fascia alta .

Mangiare

Con un budget low cost che va dai 3 ai 5€ l’opzione migliore è lo street food: i fritti nel cosiddetto “cuoppo” di carta oppure la pizza. A Napoli sono presenti anche molti ristoranti stellati. A colazione con pochi euro potrete mangiare i migliori babà e sfogliatelle della vostra vita.

Muoversi

Il biglietto Tic per l’area urbana di Napoli vale su metro, bus, tram, funicolare e Circumvesuviana. La corsa singola di 90 minuti costa 1,50€ e il giornaliero 4,50€. Con Anm in città il costo è di 1€ per corsa singola fino a un massimo di 12€ per un’intera settimana. Il biglietto Eav per Pompei-Ercolano ha un costo a partire dai 2€ circa.

Piatti tipici

Pizza Margherita: non tutti sanno che la pizza napoletana e dunque la vera pizza originaria è diversa da tutte le altre. Sarà per l’impasto morbido, la passata di pomodoro verace, la deliziosa mozzarella di bufala e il fragrante olio extravergine di oliva? Noi vi raccomandiamo di provarla.

Cuopp’ di fritti: Re dello street food cittadino, il cartoccio racchiude infinite bontà che possono essere a base di pesce o altro (mai mischiate). Nella versione “altro” troviamo le crocché, la mozzarella in carrozza, la pasta cresciuta, arancini, mini frittatine di pasta e verdure pastellate. Nella versione ‘di mare’ invece alici e baccalà fritti si accompagnano a zeppoline di pasta cresciuta con alghe e, a seconda dei casi, a moscardini e anelli di calamari in pastella.

Sfogliatelle, babà e pastiera: dolci tipici per eccellenza della tradizione napoletana. La sfogliatella è composta da una farcitura di crema pasticcera e ricotta con un involucro a sfoglia con base di strutto e vino bianco con un profumo e gusto impareggiabile. Il babà è caratterizzato dal suo inconfondibile sapore forte che deriva dal rum nel quale viene immerso. La pastiera, il dolce di Pasqua a base di grano cotto, ricotta e canditi a volte sostituiti dal cioccolato.

Curiosità

A Pompei tra le rovine vi sono ancora incise tantissime scritte sui muri. Le scritte riguardano amore, speranze, rancori dei suoi abitanti come per esempio: “Mi meraviglio, o muro, che tu non sia crollato sotto il peso di tante sciocchezze”.

La prima ferrovia d’Italia è stata costruita per la tratta Napoli-Portici, inaugurata il 3 ottobre 1839.

Napoli ha dato i natali ad alcuni tra i personaggi più rappresentativi del cinema italiano e a diversi premi Oscar: Sorrentino, Sophia Loren, Salvatores.

Il primo ballerino del Teatro San Carlo è il grande Roberto Bolle.

Sulle pendici del Vesuvio oltre a Pompei sono custodite le rovine di Ercolano, Oplontis e Stabia.

le dieci ragioni per visitare Napoli

Beautiful landscape view from the Vesuvius Crater in Naples
1

Scoprire il tesoro del Parco Naturale del Vesuvio

Duomo di Napoli, i tesori di SAN GENNARO
2

Partecipare alla Festa di San Gennaro

Pizza Margherita napoli da michele
3

Gustarsi la migliore pizza di Napoli "Da Michele"

Roman Temple in Pozzuoli, Bay of Naples, Italy
4

Ammirare i reperti archeologici di Pozzuoli

Gulf of Naples in Italy
5

Respirare l'essenza di Napoli passeggiando sul lungomare

Wall painting in Pompeii, Italy
6

Lasciarsi affascinare dai dipinti sulle mura della Villa dei Misteri a Pompei

Napoli Metro sotterranea
7

Scoprire la stazione di metropolitana di Toledo, la più bella d’Europa

Totò principe de curtis napoli
8

Conoscere i Napoletani che hanno fatto amare Napoli in tutto il mondo

napoli Bagnoli - Città della Scienza
9

Visitare la Città della Scienza

10

Fare diving nella storia tra le rovine del Parco archeologico di Baia

Ti potrebbero piacere

Si è verificato un errore.
Se vuoi, puoi provare nuovamente.