Galleria Vittorio Emanuele II Milano, Italy
Cerca
Check in
Check out

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

A/R Solo andata
Adulti
(12+)
Bambini
(2-11)
Neonati
(0-23m)
Andata il
Ritorno il
Partenza
Ritorno

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

oppure clicca qui
crea il tuo viaggio su misura

Milano

Come arrivare

In aereo

I due aeroporti cittadini di Malpensa (MXP) e Linate (LIN) e  il vicino  aeroporto di Orio al Serio (BGY) permettono di raggiungere Milano da tutto il mondo. Gli scali sono collegati alle stazioni ferroviarie da servizi di autobus. Malpensa dista circa 45 minuti dalla Stazione Centrale, Linate circa 20 minuti, Orio al Serio circa 40 minuti. Quest’ultimo è l’hub dei voli low cost, soprattutto Ryan Air, mentre negli altri due scali arrivano e partono gli aerei delle grandi compagnie di bandiera e tante altre low cost.

In treno

La Stazione Centrale è collegata con le principali città di tutta Italia e di altri paesi dell’Europa. In Centrale arrivano i treni regionali, Intercity, Eurostar e anche i treni ad alta velocità Frecciabianca, Frecciargento, Frecciarossa e Italo Treno.

In auto

A Milano si arriva in auto percorrendo l’autostrada A1 da Firenze-Bologna, la A7 da Genova, la A4 Torino-Venezia, la A8 Autostrada dei Laghi.

Come muoversi

In autobus

Il servizio pubblico di superficie Atm si caratterizza per la presenza di una fitta e capillare rete di trasporti su gomma e binario (gli iconici tram).

In metro

Quattro linee operative, con una quinta in costruzione. La metro permette di muoversi comodamente lungo tutta la città e in parte del suo hinterland con le ferrovie suburbane.

In battello

C’è la possibilità di spostarsi in battello lungo i Navigli. Con il progetto di riqualificazione per l’Expò, la Darsena da qualche anno ha ripreso vita ed è tornata al centro della vita milanese.

In bicicletta

È possibile usare BikeMi, il servizio di bike sharing low cost, messo a punto dal Comune di Milano e da Atm, che permette di muoversi in piena libertà. Le stazioni di noleggio sono dislocate in diversi punti della città.

In auto/scooter e taxi

Tante le opzioni di car sharing da Car2go e Enjoy, a E-vai (per le auto elettriche). Enjoy a Milano gestisce anche un servizio di scooter sharing. L’uso dell’auto privata in centro è scoraggiato. Capillare la rete di taxi e la diffusione di Uber.

Periodo consigliato

Primavera

Dopo il freddo inverno, ad aprile e soprattutto maggio le giornate diventano molto gradevoli. Aperitivi, panoramiche, passeggiate in città, mostre per tutti i gusti.

Estate

L’Idroscalo, il grande cinema all’aperto, i migliori concerti live dell’anno, la movida dei Navigli e della Darsena. Ci sono vari motivi per andare a Milano d’estate.

Autunno

Periodo piovoso ma il fascino della vegetazione che cambia colore e, soprattutto, le sfilate della Fashion Week generalmente a settembre ottobre sono un motivo sufficiente per farsi un viaggio.

Inverno

I mercatini,  talvolta la neve, le piste da pattinaggio e molti eventi culturali caratterizzano questo periodo.

Cosa mettere in valigia

Attrezzarsi di ombrello visto che Milano è una città abbastanza piovosa, soprattutto in autunno. Mettere in valigia qualcosa di elegante, nel regno della moda, che sia per una cena o per un aperitivo, è vivamente consigliato. Un foulard che abbia la doppia funzione di capo comodo e carino e allo stesso tempo serva per coprire da qualche sbalzo di temperatura.

Budget

Dormire

Fascia low cost 28€-35€ a persona, una doppia in hotel dai 120€ ai 200€, doppia in hotel 4 o 5 stelle dai 200€ agli 800€.

Mangiare

Fascia low cost sandwich 5€-12€, aperitivo cocktail e buffet libero 8€-20€, pranzo a due portate con vino 25€-45€, cena in un ristorante rinomato 50€-150€.

Muoversi

Bici gratis la prima mezz’ora, tutto il giorno 4,50€. Biglietto bus o metro 1,50€, breve corsa in taxi 10€.

Piatti tipici

Risotto alla milanese: ingredienti semplici per un must della tradizione meneghina famoso in tutto il mondo. Soffritto di cipolla e riso tostato e innaffiato con vino bianco, cotto lentamente nel brodo di carne. Mantecato con burro, parmigiano e  lo zafferano, la preziosa polvere dorata che regala alla specialità la sua colorazione. Va servito ‘all’onda’, cioè morbido.

Cassoeula: piatto tipico composto da verze rassodate, pomodoro, cipolla, sedano e carote affettate, pepe nero e carne di maiale in tutte le forme: puntine, salsicce, codine e cotenna.

Cotoletta e ossobuco: due classiche ricette di carne “alla milanese”. Un piatto apparentemente semplice il primo, complesso il secondo (ma solo in apparenza). Amata da tutti, inclusi i piccoli, la vera cotoletta alla milanese ha una panatura croccante e viene fritta nel burro (non nell’olio).
Più hard l’ossobuco: qui la fettina di vitello viene servita con il midollo, da gustare con un cucchiaino o, secondo la tradizione, con una palettina ironicamente chiamata “esattore”.

Panettone: il dolce natalizio per eccellenza è il milanesissimo panettone, un prodotto da forno arricchito di uvette e canditi. Le sue origini sono antichissime e sfumano nella leggenda.

Curiosità

Il vero aperitivo milanese come rito di svago in Galleria amato da uomini e donne nasce con il bitter grazie a Gaspare Campari. In città è stato inventato il Negroni sbagliato per una svista di un barman che negli anni ’60 usò lo spumante al posto del gin.

Al civico 10 di via Serbelloni c’è un citofono in bronzo a forma di orecchio. La casa in stile liberty, sconosciuta ai più, è stata soprannominata Ca’ dell’oreggia. Lo strano citofono, scolpito nel 1930 da Adolfo Wildt, non è più funzionante da tempo ed è diventato una piccola fonte di mistero. La leggenda vuole che bisbigliando all’orecchio un desiderio, questo si avveri.

le dieci ragioni per visitare Milano

Ammirare il Duomo di Milano
1

Rimanere a bocca aperta di fronte alla bellezza del Duomo

milano-reasonwhy-scala-1920x700
2

Vedere un'opera al Teatro alla Scala di Milano

milano-reasonwhy-cenacolo-1920x700
3

Ammirare il quadro de "Il Cenacolo" di Leonardo da Vinci

In battello ai navigli
4

Giro in battello e cena ai Navigli

Vivere un'esperienza nel mondo del design
5

Vivere le migliori esperienze europee nel mondo della moda e del design

Ammirare la bellezza del Castello Sforzesco
6

Visitare il Castello Sforzesco

Lo skyline di Milano
7

Ammirare il nuovo skyline con il bosco verticale e i nuovi grattacieli

milano-reasonwhy-tram-1920x700
8

Fare un giro su uno dei tipici tram arancioni

Una passeggiata a Brera
9

Passeggiare in Brera, il quartiere bohemien della città

Shopping nella capitale della moda
10

Fare shopping tra boutique, atelier e gioiellerie tra le migliori al mondo

Ti potrebbero piacere

Si è verificato un errore.
Se vuoi, puoi provare nuovamente.