Merenda Reale ® Edizione Estiva

Torino -

Goditi una merenda straordinaria con i dolci della tradizione torinese acquistando il tuo biglietto per Merenda Reale ® Edizione Estiva. Nel 1700 la merenda era un passatempo riservato ai nobili, un rituale goloso e mondano della vita di Corte: dal primo pomeriggio fino a sera tarda, gli aristocratici si godevano calde tazze di cioccolata, con i bagnati, piccole delizie fatte apposta per essere intinte. Durante la stagione estiva la Corte amava trasferirsi in accoglienti residenze di campagna circondate da ampi parchi, dove vivere in modo più intimo e privato. Qui, la merenda aristocratica prevede solo cioccolata purissima ma fredda: così nasce il Bisquit, sempre accompagnato da raffinate specialità dolciarie inventate appositamente dai cuochi di Palazzo. Per accompagnare questa delizia fredda, sono ideali i torcetti, originari delle Valli di Lanzo, le sottilissime Lingue di Gatto e i Canestrelli.Nel 1800 Torino è rinomata in Europa per le sue eccellenze dolciarie: in città si diffondono caffè e pasticcerie frequentati dalla emergente classe borghese, ma anche dai Reali, che non disdegnano di uscire dal palazzo per concedersi dolci prelibatezze che fanno sognare il popolo, deliziano i palati esigenti dei nobili e incantano poeti, intellettuali e potenti di tutta Europa.D’estate i biscotti sono più leggeri, spesso a base di solo albume d’uovo, accompagnati da un fresco e spumoso zabaglione. Il nome di questo “Brodetto” a base di rosso d’uovo e vino liquoroso deriva dal patrono dei cuochi torinesi San Pasquale Bajlon (Sambaiùn) frate minore ma anche rinomato cuoco. Lo zabaglione è la più versatile delle creme: si gusta come dolce al cucchiaio o come crema salata che accompagna verdure e cacciagione o ancora come farcitura delicata calda, fredda o gelata. D’estate, deliziosamente freddo, si accompagna con le paste di meliga, le lingue di gatto, le friabili e leggerissime meringhe, i Novarini - la cui segreta ricetta uscì dai conventi di monache durante l’occupazione francese di Novara - e, immancabili, i savoiardi che, nati nel 1300, sono i più antichi biscotti italiani! I più golosi, poi, sbriciolavano sulla superficie della bevanda due o tre Noasetti, o Nocciolini, inventati nel 1850.L'azienda Pepino produce gelati di alta qualità dal 1884 a Torino. In oltre un secolo di vita si è affermata come ambasciatrice della grande pasticceria fredda tra i palati più importanti d'Europa. Nel 1939 l'azienda inventa e brevetta il famoso "Pinguino®", primo gelato al mondo su stecco ricoperto di cioccolato (brevetto N. 58033), prodotto in diversi gusti. Fiore all'occhiello del marchio Pepino è la storica "Gelateria Pepino" di Piazza Carignano nel cuore di Torino, la piazza che ha visto la nascita dell'Italia.

Activities by

Musement
Il tuo pacchetto
0
Scegli una data
Nome*
Cognome*
Indirizzo email*
Telefono*

Cliccando su 'Prenota', dichiari di accettare i termini e le condizioni di servizio e di aver letto l'informativa sulla privacy e sui cookie

Si è verificato un errore.
Se vuoi, puoi provare nuovamente.