Campania_1920x700
Cerca

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

 

A/R Solo andata
Adulti
Bambini
Neonati

Camera 1

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 2

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 3

- +
- +

Aggiungi camera

Camera 4

- +
- +

 

Campania

Ammaliante e passionale come Partenope, la sirena che rifiutata da Ulisse si lasciò annegare nell’azzurro mare del golfo di Napoli sovrastato, oggi come allora, dal Vesuvio. Allegra e raggiante come un aperitivo al tramonto a Capri nella piazzetta per eccellenza, d’estate quando il mare scintillante diventa protagonista indiscusso. Nonostante la temperatura sia sempre gradevole e mite qui si respira un’atmosfera natalizia unica come tra le botteghe degli artigiani a San Gregorio Armeno dove nascono i presepi più pazzi e originali del mondo.

La Campania è un’esplosione di colori ed emozioni. Meravigliosamente caotica come quella Napoli dai mille colori che affascina facendoti perdere la testa, diventa romantica e profuma di agrumi nelle terrazze che degradano verso il blu del Tirreno della Penisola Sorrentina. Indimenticabile, come i siti archeologici romani di Pompei ed Ercolano o quelli greci, unici come Paestum. Verace come i sapori intensi della sua cucina, trionfo di pizza e mozzarelle, babà e sfogliatelle.

Il passato ha lasciato testimonianze uniche in Campania. A Paestum,  per esempio, dove ancora sono in piedi gli antichi templi della città greca di Poseidonia, mentre non esiste al mondo un luogo come Pompei e solo qui ci si può perdere nelle strade di una fiorente città romana di 3 mila anni fa. Da sempre crocevia di culture, unica regione del Sud ad avere una repubblica marinara, Amalfi, e poi arabi, spagnoli, francesi e normanni. La Campania tutta è un teatro a cielo aperto, come diceva il grande Eduardo de Filippo, padre della commedia napoletana.

Tra una tazzulella di vero caffè e una sfogliatella, la colazione campana già da se fa gola a molti. Se poi si vogliono placare i morsi della fame ecco in soccorso il panuozzo fritto. Per immergersi nella poesia della gastronomia campana basta aggirarsi tra i vicoli della città vecchia di Napoli inondati dall’odore del ragù che pippia fin dalle prime ore del mattino. La pasta trafilata al bronzo. La pizza di Michele del film Mangia, prega, ama. I presidi Slow Food come i fichi del Cilento, dove è nata la dieta mediterranea e naturalmente la mozzarella di bufala. A chiudere ogni pasto, non manca mai un limoncello rigorosamente da limoni Igp di Sorrento.

Piazzette glamour come quella di Capri,  storici templi commerciali come la galleria Umberto I a Napoli ospitano eleganti boutique dei più grandi marchi. Ma il vero lusso dello shopping in Campania è nella grande tradizione manifatturiera dei sarti e dei calzaturifici. In Costiera non mancano pittoreschi negozietti e botteghe dove trovare i migliori souvenir dell’artigianato locale. In regione si trovano numerosi outlet village come il designer outlet La Reggia.

Dal Vesuvio ai Campi Flegrei. In Campania, vulcani misteriosi e cupi  si alternano ai maestosi faraglioni di Capri e Anacapri. Parchi naturali come quello del Cilento e del Vallo di Diano, dove verde e archeologia diventano patrimonio Unesco. Borghi abbarbicati sulla scogliera a picco sul mare come Positano, che solo per miracolo sembra non precipitare. Paesaggi di rara bellezza modellati dal vento creano panorami paradisiaci tra mare e terra in una regione che sorprende ad ogni angolo.

In Campania si trovano alcune delle grotte più spettacolari del Mediterraneo frequentate dai diver di tutto il mondo, come la Grotta Azzurra di Capo Palinuro nel Golfo di Policastro. Appena fuori dalle grandi aree metropolitane numerosi sono i parchi e le oasi naturali dove dedicarsi alla scoperta della natura. kayak e rafting sul fiume Tanagro ma soprattutto passeggiate. Trekking indimenticabili e affascinanti come quello lungo il Sentiero degli Dei, che da Agerola porta a Positano lungo una scalinata di 1.700 gradini. Non è proprio sport ma vale la pena sorvolare in elicottero il golfo di Napoli o fare pescaturismo con un gozzo nelle acque intorno a Ischia.

Se la presenza di un vulcano vi suggerisce terme e benessere, ringraziate il vostro intuito. In Campania spa e terme dove è facile rigenerarsi e recuperare il proprio equilibrio psico fisico non mancano di certo. Le acque termali di Ischia hanno leggendarie proprietà terapeutiche. Qui potrete scegliere tra le selvagge terme libere di Sorgeto, dove le acque calde incontrano il mare, o gli eleganti Giardini di Poseidon di Forio, dove l’acqua raggiunge i 40 gradi.

Rilassarsi durante il giorno e divertirsi con il miglior intrattenimento per tutta la notte nelle isole, da Capri a Procida. Impossibile contare tutte le possibilità di svago che offre questa regione che è di per sé uno spettacolo – o un teatro – a cielo aperto. In Campania gli eventi culturali internazionali non sono solo in Costiera, come il festival di Ravello, ma anche nei piccoli comuni come Giffoni Valle Piena, teatro del Giffoni Film Festival, numero uno al mondo del cinema per ragazzi. Imperdibile poi la movida di Salerno e del suo lungomare, tra i più lunghi e belli d’Italia, vivacissimo d’estate e d’inverno quando la città si illumina con le luci d’artista.

Chi non ha mai sentito parlare della devozione dei napoletani per San Gennaro alzi la mano. Ogni anno al Duomo si ripete uno dei miracoli più misteriosi, a cui partecipano in estasi e in un clima mistico migliaia di persone. Se il sangue che secondo la tradizione appartiene al santo di Napoli si scioglierà durante il rito, la città avrà buona fortuna. Prospettive funeste in caso contrario. La spiritualità dei campani pervade ogni angolo fino a raggiungere la pace e il silenzio della natura in percorsi religiosi, come quello che porta fino a Pietrelcina nel Beneventano, dove è nato il santo contemporaneo più venerato: Padre Pio.

campania

Le eccellenze regionali